mercoledì 14 maggio 2014

parliamo di pennelli...


Ecco i miei fidati strumenti operativi, scelti e selezionati tra le centinaia che possiamo volere, ma direi di avere identificato il manipolo di indispensabili-sufficienti, che permettono quasi tutto.
Oltre a questi che vedete, ne ho alcuni altri sparsi per casa e trousse, tipo i flatbuki retraibili (indispensabili in trasferta) e qualche altro pezzo. Ma, insomma, tutto quello che serve è qui.
Dunque, il primo in alto a sinistra è il Blush Brush di real Techinques, $ 10 (circa € 7,30, acquistato dal sito del produttore): raccoglie pareri discordi, ma io mi ci trovo molto bene per il blush, poichè è ampio, morbidissimo, e dosa in maniera molto accurata il prodotto che applico.
Confesso che a volte lo uso anche per fare il contouring con la terra, e va altrettanto bene.
Il secondo, sempre da sinistra (fila in alto) è lo Stippling Brush, sempre di RT, $ 10 . Ed è stata una svolta per l'applicazione dei fondi bio, soprattutto quelli compatti (vedi Zao e Bo-Ho), ma l'ho usato spesso anche per stendere i normali fondotinta fluidi. Questo lo definirei un pennello da avere. Rende veramente bene, e consente di stendere in maniera impeccabile il fondo senza sprechi.
Della stessa casa ho poi l'Angled Brush, indicato per la stesura dei fondi liquidi: ma devo ammettere che non lo uso quasi mai. Non riesco a farmelo piacere. Secondo me, si spreca un sacco di prodotto e la stesura non è poi così naturale.
Il terzo in alto da sinistra è un flat kabuki Sigma Beauty (l'F80), ottimo per i fondi minerali perchè estremamente compatto e denso, pur se morbido e confortevole. L'ho pagato sui 21 dollari, acquistato on line dal sito di Sigma. Spedizione ok, in 12 giorni circa lo avevo a casa direttamente dagli Usa.
Il quarto in alto, da sinistra, è sempre della Sigma il Round Kabuki (F82), che personalmente uso per i blush compatti o in stick (tipo quelli di Kiko) ma che di per se sarebbe ideato per i fondi minerali.
Questi 4 sono direi gli indispensabili per un buon lavoro tecnico sul viso.
Gli altri, quelli della fila sottostante, sono pennelli per occhi di ELF - eccettuato l'ultimo a destra che è un pennello per blush - e che ho preso un po' misti per le varie sfumature e per applicare gli ombretti.
Quello nero, il penultimo della fila sottostante, è invece un angled brush, che utilizzo per definire le "ali" del trucco occhi come pure per utilizzare bagnati a mo' di eye liner gli ombretti in polvere libera.
Questi non sono pennelli di lusso, certamente, ma per lo scopo vanno più che bene. Reputo assurdo investire molti denari in pennellini da occhi, se non si è visagisti di mestiere.
Oserei dire che con questa santabarbara di pennelli, che non sono nemmeno poi molti, si riesce a fare assolutamente tutto quanto occorre per un trucco completo.
Spero di esservi stata utile!
Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento