martedì 23 dicembre 2014

due mascara Kiko: risparmiate i soldi!

Pessima impressione da due mascara Kiko appena acquistati, e che finiscono difilato nel cesto della spazzatura perchè davvero inutilizzabili.
Sono il Mascara Luxourious Lashes Extra Volume Mascara (€ 7,20), e la limited edition per Natale, Hypnotic Glaze, (€ 9,90)
    

  

Quest'ultimo sarebbe anche carino quanto al packaging poichè unisce nello stesso tubetto un mascara ed un eye liner.
Nessuno dei due tuttavia mi è piaciuto, ma nemmeno un po': il primo avrebbe anche un bello scovolino, denso, fitto, ma te lo puoi passare anche sulla camicetta bianca, tanto poco colora, che non fai danni. E men che meno dona volume:  non trucca proprio. E' praticamente come non metterlo.
Il secondo ha uno scovolino infame, con setole ad un km di distanza l'una dall'altra. E dunque non colora, non allunga, non enfatizza una cippa, mentre se tentate di aggirare l'ostacolo utilizzando lo scovolino con oscillazioni in orizzontale, vi pasticcia ed appiccica le ciglia in maniera irrimediabile.
Segno, a mio avviso, di una pasta assolutamente non valida.
Quanto all'eye liner, il pennellino sarebbe anche valido, ma il colore risulta come annacquato: serve passare due o tre volte per ottenere una linea netta e compatta.
In compenso poi si fa una fatica boia a struccarsi...
Insomma, bocciati. Senza appello.
Dritti entrambi nelle immondizie.
Kiko stavolta ha toppato
Voto: 4

giovedì 18 dicembre 2014

skin care Neve Cosmetics: due cremine promosse! Esotica e Sublime

Ho avuto modo di provare, grazie a due campioncini inviatimi da Neve con l'ultimo ordine, due dei loro prodotti skin care per il viso (in passato ho utilizzato con soddisfazione sia la Nuvola Struccante, che Beauty Farm, la crema detergente 3 in 1), e precisamente:
- Crema Esotica (nutriente e protettiva, per pelli secche)
- Crema Sublime (idratante e lenitiva per pelli sensibili)
Ora entrambe in offerta sul sito Neve Cosmetics ad € 8,07 rispetto al prezzo normale di € 9,50, per un contenuto di 50 ml ciascuna.


Per gli inci e il portfolio degli ingredienti attivi vi trascrivo i dati della Casa:
Inci Esotica: Aqua (Water), Caprylic/capric triglyceride, Octyldodecanol, Oryza sativa (Rice) bran oil, Ethyl methoxycinnamate, Cetearyl alcohol, Hexyldecanol, Hexyldecyl laurate, Butyl methoxydibenzoylmethane, Sorbitol, Arachidyl alcohol, Butyrospermum parkii (Shea butter), Euterpe oleracea fruit oil, Macadamia ternifolia seed oil, Helianthus annuus (Sunflower) seed oil, Helianthus annuus (Sunflower) seed wax, Cetearyl glucoside, Behenyl alcohol, Tocopheryl acetate, Arachidyl glucoside, Parfum (Fragrance), Xanthan gum, Phenoxyethanol, Ethylhexylglycerin, Lactic acid.
Ingredienti attivi:
- Olio di Noci di Macadamia
dalle proprietà nutrienti ed elasticizzanti
- olio di Bacche di Acai
antietà naturale ricco di vitamine, antiossidanti e minerali.
- Burro di Karitè
dermoprotettore, elasticizzante, emolliente.
- filtri UVA e UVB
per proteggere quotidianamente la pelle dai raggi solari responsabili dell'invecchiamento cutaneo precoce.
- vitamina E
antiossidante naturale.

Inci Sublime:Aqua (Water), Cetearyl alcohol, Cetyl palmitate, Potassium olivoyl hydrolyzed wheat protein, Ethyl methoxycinnamate, Butyrospermum parkii (Shea butter), Helianthus annuus (Sunflower) seed oil (da agricoltura biologica-organic), Butyl methoxydibenzoylmethane, Glyceryl oleate, Glyceryl stearate, Caprylic/capric triglyceride, Octyldodecanol, Simmondsia chinensis (Jojoba) seed oil, Calendula officinalis extract (da agricoltura biologica-organic), Limnanthes alba (Meadowfoam) seed oil, Butyrospermum parkii (Shea butter) extract, Persea gratissima (Avocado) oil, Tocopheryl acetate, Allantoin, Phenoxyethanol, Parfum (Fragrance), Sorbitol, Lactic acid, Ethylhexylglycerin, Hexyl cinnamal, Coumarin, Limonene, Linalool, Hydroxyisohexyl 3-cyclohexene carboxaldehyde, Benzyl benzoate, Citronellol.
Ingredienti attivi:
- Olio di Jojoba
idratante emolliente a rapido assorbimento.
- Estratto di Calendula
lenitivo e cicatrizzante.
- Olio di semi di Limnanthes
idratante e riequilibrante.
- Burro di Karitè
dermoprotettore, elasticizzante, emolliente.
- filtri UVA e UVB
per proteggere quotidianamente la pelle dai raggi solari responsabili dell'invecchiamento cutaneo precoce.
- vitamina E
antiossidante naturale.

impressione d'uso:
dunque, i campioncini mi sono stati sufficienti per un paio/tre applicazioni ciascuno.
Premesso che ho la pelle misto secca (guance mooolto secche) e sensibile, sono stata piacevolmente stupita nel constatare la buona qualità di queste cremine.  Gli inci sono buoni, senza ingredienti miracolosi (ma che in realtà non esistono!). L'odore è appena percettibile, delicato e gradevole.
La texture è un po' più corposa per  Esotica, che è adatta alla stagione più fredda o per pelli secche, mentre è un po' più leggera nel caso di Sublime. Che nel mio caso, non è sufficiente per la stagione fredda (ma immagino lo sia nel periodo caldo, oppure anche ora per pelli miste).
Nel mio caso, Sublime l'ho dovuta riapplicare tre volte di fila sulle guance perchè diversamente sentivo ancora la pelle non sufficientemente idratata: in compenso però ho notato che lenitiva lo è veramente, calma i rossori.
E per chi come me ha qualche rossore o couperose, sa che questo genere di risultato non è scontato, anzi!
Costituiscono entrambe un'ottima base trucco,  e non fanno lucidare la pelle.
Ho notato che fanno aderire meglio ad es il Flat Perfection, che dopo la loro applicazione si fonde meglio con la pelle e dura inalterato molte ore.
Per cui, per quanto mi riguarda, conto di acquistare le full size non appena avrò smaltito le (troppe) creme iniziate al momento....(che vi recensirò, trattandosi di Fitocose Jalus Crema e Crema all'Acido Glicolico 10%).
Voto finale: 8

mercoledì 17 dicembre 2014

deodorante Sante Goji Power! efficace e delizioso



Questo deo eco bio di Sante è un omaggio di Thymiama Pordenone, l'ottima Rossella me lo ha regalato, quando io di mio non so perchè non lo avrei mai considerato.
Vedo che il prezzo si aggira sui 12 €.
l'Inci: alcohol*, aqua (water), parfum (essential oils), lauryl lactate, betaine, polyglyceryl- 10 laurate, glycerin, lycium barbarum fruit extract*, rumex acetosa leaf extract*, limonene, citral, geraniol, linalool, farnesol.
* da agricoltura biologica

Quello che mi ha immediatamente colpita è il profumo, fruttato e dolce, ma buonissimo. Potrei paragonarlo ad un misto di scorza d'arancio e limone....con forse uno zic di vaniglia ma proprio poco.
In ogni caso a mio avviso definirlo unisex è un po' azzardato: il profumo è troppo dolce, credo, per i gusti maschili.
Efficacia:
per quanto l'abbia testato solo in inverno, posso dire che dura tranquillamente tutta la giornata, e nel mio caso - faccio la doccia al mattino - fino alla corsa del mattino dopo, senza lasciarmi in asso assolutamente.
Quindi direi che è promossissimo.
Quanto alla componente alcoolica, preciso che io mi depilo a rasoio, e non mi brucia, mentre lo ha provato spesso anche la mia bimba di 10 anni, attratta dal profumo davvero buonissimo, e mi conferma che non brucia nè irrita nemmeno la sua pelle piuttosto delicata, rimanendo efficace fino al termine degli allenamenti di pattinaggio la sera successiva (e vi garantisco che è nella fase in cui, senza deodorante, un afrore selvaggio la precederebbe....)
voto: 8 +

primer ecobio: ulteriori bocciature...

Sono un po' in crisi. Ultimamente mi accorgo che ho remore a recensire, mi trattengo, perchè purtroppo sono più frequenti i giudizi negativi, le bocciature che devo dare, piuttosto che apprezzamenti. E allora mi viene il dubbio: ma la gente, che abbia voglia di leggere recensioni negative? servono? O non farei meglio a recensire solo allorchè abbia qualcosa di positivo, da dire?....
Boh.
Nel caso, fatemelo sapere.

Stavolta tocca a due primer occhi verdi: quelli di Benecos, Natural Eye Shadow Base, e di Neve (la famosa Rugiada).
Inci di Rugiada di Neve (€ 6,71):
Ingredients: Aqua (Water), Sorbitol, Phenoxyethanol, Hydrolyzed Vegetable Protein, Hydrolyzed Rice Protein, Panthenol, Hydroxypropyl Guar, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid. 
Inci del primer Benecos Natural Eye Shados Base (€ 3,99):
Ingredients (INCI): Aqua (Water), Salvia Sclarea (Clary) Flower/Leaf/Stem Water*, Glycerin*, Octyldodecyl Stearoyl Stearate, Isostearic Acid, Mica, Sucrose Palmitate, Silica, Cetearyl AlcoholGlyceryl Stearate, Ci 77891, Glyceryl Caprylate, Oleic/Linoleic/Linolenic Polyglycerides, Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Oil*, Potassium Palmitoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Tocopherol, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil*, Parfum (Essential Oils), Magnesium Aluminum Silicate, Ci 77491, Xanthan Gum, Chamomilla Recutita (Matricaria) Flower Extract*, Ci 77820

* organic

Inci semplici e ottimi, in teoria.
Per amor di precisione, quello di Neve non è eco bio, ma comunque ha una ottima formulazione, nel senso che non ha schifezza alcuna all'interno.
Qualche olio, silica e mica nella composizione di quello di Benecos (e per questo mi aspettavo che funzionasse bene, se me lo fossi preparata da me avrei usato i medesimi ingredienti).
In realtà, nessuno dei due funziona ahimè.
Ho provato in tutti i modi: aumentando e diminuendo le quantità, lasciando asciugare prima di applicare l'ombretto e senza aspettare. 
Niente da fare: dopo un paio d'ore, massimo 3 (e io non ho la palpebra grassa) l'ombretto si deposita tutto tra le pieghe della palpebra, e migra, sparendo dalla superficie, con un pessimo effetto estetico.
Inaccettabile per me che esco alle 7 del mattino e rientro non prima delle 20, avendo esigenze di presentabilità...
Peraltro ho provato ad utilizzare allo scopo anche dei correttori (segnatamente, il matitone correttore di Purobio, e Nascondino di Neve): nulla da fare nemmeno li. Il primo troppo duro, inutilizzabile sulla palpebra; il secondo si squaglia e migra dopo pochissimo, portandosi dietro l'ombretto.
Quindi, mi spiace ma per quanto mi riguarda, le volte che ho necessità assoluta di essere perfettamente in ordine fino a sera, primer non eco bio (e tra i tanti anche blasonati che ho provato, va benissimo Kiko ed anche elf, che se non altro costano mooolto meno ad esempio di Urban decay, che non m'è piaciuto affatto e dura di meno).
Sorry, gente!
Un abbraccio

mercoledì 3 dicembre 2014

Detergente viso Antos: bocciato.



Breve recensione per un prodotto che avevo acquistato con grandi aspettative, avendone letto (e ridaje...) grandi cose in rete, e che invece devo mio malgrado bocciare benchè ritenga valdissima l'azienda.
Si tratta del Latte Detergente Antos, 200 ml per € 6,00, io l'ho acquistato da Farmacianatura ma lo trovate un po' ovunque incluso il sito di Antos.
La formula è buona: assolutamente eco bio, ed in fondo è una crema come tutti i latti o creme detergenti senza tensioattivi (a parte esser privi di attivi particolarmente esotici, hanno la stessa identica formulazione di una crema viso e amen).
Interessanti in questo caso il miele, la camomilla, l'olio di nocciolo di albicocca:
Inci – aqua, cetearyl olivate-sorbitan olivate*, glyceryl stearate*, prunus armeniaca oil*, isopropyl palmitate, stearic acid*, mel*, caprylic-capric triglyceride*, calendula off. extract**, chamomilla recutita extract**, cetearyl alcohol*, glyceryl caprilate*, tocopherol*,anisic acid, limonene, linalool.
*materie prime certificate o approvate da Ecocert /** erbe officinali da coltivazioni bio

Provenivo da mesi e mesi di utilizzo del burro/olio di cocco a scopo struccatorio - neologismo appena coniato - e volevo provare questo latte, che ha comunque la consistenza di una crema e una taglia assolutamente generosa.


La consistenza è bella cremosa, l'odore - paradossalmente - sa da chimico: per non avergli aggiunto profumo, si sente l'odore "crudo" delle materie prime. E non è buono. Anche se mi rendo perfettamente conto che in questo modo si volevano evitare i problemi da profumazione (che è la componente più allergizzante in effetti), il che è apprezzabile.
Struccare, strucca e bene anche. Il problema è che mi brucia da morire gli occhi:  io utilizzo la crema, il latte o l'olio del momento anche sul trucco occhi, odiando dover utilizzare più prodotti per lavarmi la faccia e comunque  uno struccante occhi vorrebbe dire dischetti in cotone, il che non è esattamente eco-bio. E dunque, devo poter usare un unico prodotto.
Ecco, con questa crema è impossibile: gli occhi mi bruciano e si arrossano molto, e continuano a lacrimarmi per mezz'ora.
Insomma, provato due tre volte, e niente, si butta.
Non lo posso utilizzare.
Voto: 4/5

lunedì 1 dicembre 2014

Nuovi dessert a levres Neve: Pink Donut e Sakura Mochi-anticipazione



Potevo io esimermi?...
No, non potevo.
E dunque non appena uscite le nuove colorazioni, difficilissime da decifrare dagli swatches in rete e dai video, perchè ahimè le schede colore falsano moltissimo (per cui ad es in alcuni video Cinnamom Roll pare fucsia, in altri aranciato) ho deciso che dovevo accaparrarmi almeno quelli comunemente definiti "portabili da tutte".
ed eccoci qui!
Acquistati sabato, li ho appena ricevuti: Pink Donut e Sakura Mochi.
da sx in alto, Pink Donut e, sotto, Sakura Mochi



Mi riservo una review più approfondita in seguito, ma volevo mostrarveli subitissimo! Son peggio dei bambini.
La formula, vegetariana, è nota per cui non mi dilungherò. E' comunque totalmente priva di petrolati e siliconi, dunque anche se non eco bio, assolutamente dignitosa e ben fatta.
Io già possedevo Cherry Pie, un bellissimo rosso puro, che nulla ha da invidiare alla performance estetica e tenuta di altre blasonatissime marche di alta profumeria che frequentavo prima della "conversione" (che paroloni!!...)
E però gli altri colori della serie non mi avevano mai convinta del tutto, dunque mi ero astenuta.
Oggi appena pervenuti i due stick ho fatto qualche foto, che vi allego, riservandomene di migliori più in là poichè ahimè la giornata è piovosa e la luce scarsa (ore 14.30 del 1 dicembre, con la pioggia....fate vobis! comunque luce fredda)
Il profumo di questi rossetti....meraviglioso come sempre! Vaniglia pura, da mangiarseli...
La texture è cremosa-idratante (direi ben di più di Cerry Pie, che idratante non è ma a me non secca comunque le labbra), ed il finish è satinato: molto pigmentato ma cremoso. Non mat, e non sheer.
Prova su strada: per ora ve li  mostro  sulle mie labbra, applicati alla veloce, in ufficio, senza matite nè nulla, doppia passata:  Pink Donut
 e Sakura Mochi:
Mousse Framboise qui sotto, per confronto



Le foto non sono un gran chè, dal mio pc le vedo tanto "slavate", i colori dal vivo sono parecchio più saturi (cercherò di rimediare nei prossimi giorni se esce una luce decente).
Comunque sia, Pink Donut è un rosa carne con una componente calda, mentre Sakura Mochi è un rosa con del malva e dell'oleandro, un po' meno naturale ma forse più interessante, più raffinato. Meno scontato. Bellissimi entrambi tuttavia: e tenete conto che io i rosa  li ho sempre scansati per timore dell'effetto Barbie.
Questi colori credo possano essere portati tranquillamente da tutte, giovani e non e con qualunque carnagione.
Eventualmente intensificati con la matita (comunque a mio avviso indispensabile per aumentare la durata, eventualmente anche con Perfettina - la matitina neutra, che evita fastidiose migrazioni "a raggiera" col passare delle ore, oppure con la matita neutra Ghost di Nabla che possiedo e ho già verificato tenere a posto Cerry Pie per ore).
Insomma, se avete il dubbio: acquistateli senza timore!! Questi non c'è pericolo restino nel cassetto...
Prezzo: € 10,11 in promo per Natale (fino al 22.12.14) sul sito di Neve Cosmetics, e spese di spedizione a 99 cent + 15% di sconto su tutto....io non dico nulla ma questa è istigazione a delinquere....


lunedì 17 novembre 2014

due amori assoluti: fondotinta compatti a confronto (Couleur Caramel n. 13 e Liquidflora n. 03)


Oggi vi voglio recensire due amori assoluti del periodo, trattasi di due blasonati fondotinta compatti, ad uno dei quali devo chiedere scusa per averlo bocciato due anni fa quando lo provai per la prima volta (lo buttai dopo due o tre tentativi infelici di utilizzo...)
Sono il fondo in stick compatto Couleur Caramel n. 13, € 35,00, su Labottegacolorcannella, sito velocissimo e molto fornito, anche se secondo me tratta prodotti di fascia di prezzo un po' più altina di altri (ma tratta anche molti prodotti introvabili altrove! Dateci senz'altro una occhiata se non lo conoscete. In ogni caso spedizione fulminea e ottima customer care durante l'acquisto), ed il fondo compatto Liquidflora n. 03, € 28,00, acquistato da Thymiama Pordenone dalla competentissima Rossella.
l'Inci di Couleur Caramelsqualane, olive oil decyl esters, silica, copernicia cerifera (carnauba) wax*, prunus amygdalus dulcis (sweet almond) oil*, butyrospermum parkii (shea) butter*, squalene, adansonia digitata (baobab) seed oil*, tocopherol, parfum (fragrance), linalool [+/– may contain : CI 77891 (titanium dioxide), CI 77491(red iron oxide), CI 77492(yellow iron oxide), CI 77499 (black iron oxide)]
* ingredienti da agricoltura biologica
100% del totale degli ingredienti è di origine naturale
20% del totale degli ingredienti proviene da agricoltura biologica

L'Inci del LiquidfloraOlive oil decyl esters, Silica, Zea Mays Starch*, Sunflower oil decyl esters, Copernicia cerifera cera*, Cera alba*, Hydrogenated Olive Oil Stearyl Esters,Squalene, Oleic/Linoleic/Linolenic Polyglicerides, Squalane,    Tocopherol, Hyaluronic acid, Hydrolyzed Glycosaminoglycan, Aloe barbadensis leaf extract*, Glycerin, Aqua, Parfum, Linalool
May-Contain+/-: CI 77891 [titanium dioxide], CI 77491 [iron oxides], CI 77492 [iron oxides], CI 77499 [iron oxides], CI 77510 [ferric ferrocyanide], CI 77007 [ultramarines], CI 77742 [manganese violet].
 *ingredienti prodotti da Agricoltura Biologica

Il CC sarebbe  dedicato a pelli miste, a tendenza secca, ed eventualmente anche mature (match perfetto col caso mio!). Da notare la presenza alta in inci di olio di mandorle, che per qualcuna è comedogenico: io invece non ci ho mai litigato ed anzi data la mia tendenziale secchezza mi fa comodo.
Il Liquidflora invece sarebbe maggiormente indicato per pelli miste a tendenza oleosa. Tuttavia non secca, come posso tranquillamente confermare. Del resto vi viene venduto con un bugiardino illustrativo che serve una laurea in medicina per girarcisi, tante qualità, e test dermatologici, e prove di aumento di idratazione promette! 

Coprenza: media, e comunque modulabile, per entrambi. Niente effetto mascherone. In ogni caso, per darvi un parametro, è inferiore allo Zao compatto, se qualcuna lo conosce (è stato il mio preferito per oltre un anno e mezzo!)
Applicazione:
qui si deve a mio avviso necessariamente utilizzare un pennello, e trovo che quello perfetto sia lo Stippling Brush di Real Techniques, che vi mostro. 

Nel caso del CC, potreste comunque anche stenderlo con le  dita, dopo aver applicato delle strisciate sulle zone centrali del viso.
Liquidflora compatto, invece, secondo me si può utilizzare solo con un pennello di questo tipo. Ho provato anche con un flatbuki e con il penello a lingua di gatto, ma non si riesce.
A suo tempo, allorchè buttai esasperata il fondo (da stupida impulsiva quale sono....) l'errore fu tentare di applicarlo con una spugnetta in lattice. 
La consistenza dura della cialda però rende impossibile utilizzare quel tipo di strumento.
Segnalo però che Rossella di Thymiama mi ha raccontato di utilizzare un piumino da cipria, quelli pelosetti, per applicarlo: e ci si trova bene. Dunque ve lo riporto.
secondo me:
Li adoro entrambi, ma proprio tanto.

Quanto al colore, tenete conto che quello di Couleur Caramel non va giudicato swatchando sul polso, poichè lo stick determina una tonalità di colore molto più intensa di quello che poi risulta sul viso. Insomma, non vi spaventate perchè imbroglia un po': meglio testarlo sul collo, giusto sotto la linea della mandibola (il che si dovrebbe sempre fare, per i fondotinta).
Ad esempio, io ho scelto il n. 13, che è un Beige Orange, e difatti sembra arancionissimo come vi mostro dallo swatch. Ma poi, una volta steso, diventa un beige con dominanza dorata ma assolutamente contenuta e naturale. Ricordo che con Couleur i numeri pari indicano tonalità su base rosata, i numeri dispari indicano sottotono dorato.
Quanto a Liquidflora, ho acquistato il n. 03 avendo usato a lungo il fondo fluido della stessa casa negli anni scorsi nella stessa nuance, perfetta per me (golden beige, 03).
Per capirci, io ho incarnato medio, sottotono appena dorato. Sto a metà tra il Medium Neutral ed il medium warm di Neve, ma riesco a portare entrambi soprattutto nel Flat Perfection.
  

Per quello che posso giudicare,  leggermente più morbido ed arioso lo stick di Couleur Caramel, che mi sembra un po' più adatto alla stagione fredda o se avete pelle secca o misto-secca; invece Liquidflora compatto è forse più adatto alla stagione calda, oppure a chi ha pelle mista/oleosa.
La durata è eccellente per entrambi: tenete conto che comunque entrambi li fisso con della polvere di riso oppure con la Hollywood di Neve, ma solo perchè sono abitudinaria. Già appena li stendete, vi accorgete che non serve altro.
Insomma, due prodotti ottimi, un po' caretti ma valgono assolutamente la spesa.
Voto: 10 +

Puro bio: tre matite a confronto e considerazioni incidentali sul pastello Duebaci di Neve

Brevissima impressione su questi 3 prodottini di un brand che mi aveva incuriosita assai.
  


Sto parlando di Puro Bio, recentissima marca italiana di cosmesi eco bio, certificata, e che  da qualche tempo impazza sugli ecommerce e  nelle bioprofumerie (dove l'ho acquistata io).
Ho voluto provare con 3 prodotti: matita occhi grigia, matitone rossetto n. 16 (rosso freddo, secondo la casa) e matitone correttore Oliva.
La fascia di prezzo è medio bassa, in quanto siamo attorno ai 5 euro per la matita occhi, e sui 7 per matitoni labbra-occhi e correttore.
Il mio giudizio tuttavia non è positivo, vediamo perchè.
L'inci è sicuramente impeccabile, pertanto non mi ci dilungherò.
Il guaio è la resa.
La matita occhi grigia, (colore che comunque ho scoperto non starmi bene, ma questo è irrilevante poichè soggettivo, certo non incide sulla qualità del prodotto!) se ha un bellissimo effetto colore pieno e metallizzato, ed è molto morbida e scrivente, non mi dura assolutamente nulla, nemmeno adeguatamente fissata con della polvere di riso o cipria,
Zero.
Mentre, per dire, le matite di Neve Cosmetics mi durano parecchio (non la Ebano però, per qualche motivo che mi sfugge ma immagino addebitabile alla composizione).
Quanto al matitone rossetto n. 16, innanzitutto non so come si possa definire freddo quello che è un rosso con evidente dominante mattone.
Al di là di questo, ottima la scrivenza - molto più morbida la stesura delle impossibili nuovissime matitone rossetto Duebaci di Neve della collezione Mistero Barocco, che proprio per averle potute provare nella bioprofumeria non ho acquistato, perchè dalla mina durissima ed effetto appiccicoso/disseccante  - ma la durata è scarsina, ed in ogni caso  secca le labbra, sebbene non al livello delle Duebaci di Neve.
Inoltre, il tipo di texture - molto asciutta - non mi piace addosso, ma questo probabilmente perchè mi piace un effetto più "idratante" e wet.
Infine, anche il finish, vagamente perlato, fa tanto anni '80 ed è a mio avviso poco moderno.
Però, de gustibus, come dicevo.
Da ultimo, il correttore Oliva: non ci siamo. Premetto che non adopero mai il correttore, e queso l'ho preso per vedere se fosse possibile utilizzarlo quale base/primer occhi.
Ecco: no. Decisamente. Mina durissima, improponibile applicarlo sugli occhi (e qui la smetto con gli esperimenti: i correttori morbidi non reggono, quelli duri non scrivono a meno di scartavetrarsi gli occhi). Il colore è anche bello, semplicemente un beige freddo e vagamente olive: ma la scrivenza è scarsissima, anche passato con decisione sul dorso della mano, non lascia un tratto netto e copre poco e nulla, quindi suppongo che nemmeno come correttore "uso normale" renda bene.
In definitiva, 3 prodotti che regalerò alla mia bimba per giocare, ma non userò.
Si possono benissimo risparmiare i soldi.
Voto finale: 5

giovedì 16 ottobre 2014

Kiehl's Mdnight Recovery Concentrate, Acaj Damage Repair Serum e Clearly Corrective Dark Spot Solution...no, grazie!

Altra bocciatura sonora.
E mi dispiace molto.
Questi tre  prodotti, che vi recensisco solo ora ma che ho terminato parecchio tempo fa (mi prendo sempre appunti on the road....) sono best seller della nota marca Kiehl's, che trovate da Coin (io li ho acquistati li) ma anche sullo store on line.
Premetto che la marca, che vanta la propria esistenza dal 1851, è oggi proprietà del Gruppo L'Oreal. Che ve ne può fregare o meno, ma secondo me è un dato interessante per il consumatore.
In ogni caso non è una marca eco bio, sebbene abbia in catalogo alcuni prodotti, come questi, che sono davvero "verdi" quanto a composizione, essendo privi di siliconi, petrolati, parabeni ecc.
Bene. 
Il primo, Midnight Recovery Concentrate,  
  

è un siero oleoso, di consistenza leggera, dedicato alla notte, e che promette di riparare e ricostruire i tessuti durante il sonno. La lavanda è uno dei primi componenti, e se ne avverte il sentore applicandoselo in faccia, anche se è delicato e non da fastidio.
L'olio si assorbe molto velocemente, il prodotto è certo piacevole, ma quanto a miracoli: beh, fa esattamente quanto fa una spalmata di un olio qualsiasi che avete a casa. Almeno questa è la mia esperienza.
Però questo costa 39,00 €.
Per me, perfettamente inutile e non lo ricomprerò.
Il secondo, il reclamizzatissimo Acaj Damage Repair Serum, 
 

come si vede certificato Eco.Cert. E' un sieretto gel un po' oleoso, non so come meglio descrivervelo. Odore vagamente erbaceo. Texture che si assorbe anche facilmente e consente di truccarsi immediatamente dopo.
Promette modifiche impressionanti di tono e struttura della pelle, e una potente azione antiox grazie all'estratto di bacche di Acaj. Se ben ricordo l'ho pagato sui € 49,00 per 50 ml di prodotto.
Anche qui, per quanto mi concerne soldini buttati: nulla che non faccia qualsiasi altro sieretto o crema bio, ben più economico.
Infine, il siero schiarente alla vit C Clearly Corrective Dark Spot Solution, € 45,00 per 30 ml, che non ho avuto l'accortezza di fotografare.

E' un sieretto trasparente, acquoso, che promette la correzione delle discromie cutanee e in generale di uniformare l'incarnato grazie alla presenza della vit C stabilizzata, acido salicilico e qaltri estrattini vegetali.
Inutile dire che ogni tanto mi faccio convincere a scucire per questo genere di prodotti, pur consapevole della limitatissima possibilità di incidere effettivamente sul problema.
Anzi (ma qui mi limito ad un accenno altrimenti la faccenda diventa troppo lunga) ho appurato studiando il melasma nel corso degli ultimi anni, che il sistema sbagliato di affrontarlo è proprio usare esfolianti, sia pure blandi come vit C e salicilico, dato che la causa principale del problema è una reazione infiammatoria, e che comunque ciò eventualmente va fatto unicamente la sera e nei periodi in cui non vi sia irraggiamento solare forte.
Comunque sia nemmeno questo prodotto ha sortito il benchè minimo effetto.
Altri soldi buttati, insomma.
Mi pento e mi dolgo ma a parte l'Acai Damage Serum, non li ho nemmeno terminati e dopo un tre mesetti di utilizzo, ho lasciato scadere i prodotti che ho quindi gettato.
Ecco, mi sento di condividere con voi queste impressioni, sia mai che qualcuna sia tentata di spendere parecchio sul presupposto che così facendo avrà risultati: nel mio caso, non è stato assolutamente. E Dunque non credo che investirò più su questo brand piuttosto costoso!
Voto complessivo: 5
Buona giornata a tutte!

venerdì 10 ottobre 2014

Antipodes Apostle serum: molto rumore per nulla...

Devo dissociarmi ancora una volta dal coro di laudi di cui beneficiano a quanto pare ovunque in rete i prodotti Antipodes.
Che non sono esattamente a buon mercato, anzi.
Con la scusa che la casa produttrice è Neozelandese, e che usa estratti botanici "introvabili" alle nostre latitudini, riescono a tenere altissimi i prezzi e a farceli uscire dal portafoglio....
Comunque. Allettata dalle recensioni di alcune blogger, ho comunque voluto dare una chances al siero Apostle Brightening Serum, che vorrebbe avere come indicazione la correzione del tono della pelle, delle eventuali discromie e in generale rendere uniforme l'incarnato. 
  

Io coi miei quasi 42 anni, ho in realtà da 10 anni almeno problemi di irregolarità nel colorito, discromie da gravidanza (mia figlia ha ormai 10 anni) e negli anni credetemi ho provato ogni tipo di trattamento, crema e cura. Inutilmente.
Quindi non nutro più soverchie illusioni circa l'efficacia di questo genere di prodotti: tuttavia, i componenti vantati come potenti antiossidanti so che possono fare del bene, nel senso che diminuiscono i radicali liberi che determinano uno stress ossidativo e stato di infiammazione di cute e connettivo, e dunque ho voluto provare.
Su Ecco-Verde costa sui 55 €, io l'ho poi acquistato su Naturisimo (sito inglese) per l'equivalente di circa 44 € spese di spedizione incluse.
Del sito posso dire bene: però arrivando dall'Inghilterra, senza tracciature nè corriere, la merce mi è arrivata dopo circa 12 giorni.
La consistenza è assolutamente di siero acquoso, senza componenti grasse od oleose; il colore è un marrone caramello. Il profumo è delizioso, fruttato. Si assorbe immediatamente.

L'ho utilizzato per un po' più di un mese, mattino e sera, ed è quasi al termine per cui posso dare un parere informato.

Opinione: non vale, assolutamente, tutti i soldi che costa. Non ho visto alcun effetto sulle discromie, e quello ok, non ci speravo veramente. Ma non ho nemmeno riscontrato tutti quei benefici- colorito "radioso", pelle rimpolpata - decantati da tante recensioni che ho letto in giro.
Nessun effetto. Nessuno proprio.
Come nessun effetto mi ha dato il Siero Biofficina Toscana  Antiossidante: solo che quello costa 12 €, questo dai 44 ai 55 €.
Questo fa si che di certo non comprerò mai più prodotti Antipodes, che sono cari (ma se vale la pena, i soldini li si spende volentieri). Data la totale inefficacia, per quanto mi riguarda, questo prodotto pur piacevole all'uso è bocciato.
Voto: 4

Lily Lolo: i nuovi rossetti e gloss

Ecco due new entry, all'acquisto delle quali non ho saputo resistere.
Sono un rossetto ed un gloss di Lily Lolo, che ho preso da Ecco-Verde per circa 10 € cadauno.
  

Ho scelto come lipstic Intense Crush, mentre come lipgloss Bitten Pink.

Gli inci sono ottimi: la base, come si vede, è l'olio di ricino, che è un potente nutriente e protettivo, oltre a dare consistenza ed aderenza al prodotto.
Per il resto tutto rigorosamente 100% naturale (segnalo che non è vegan causa presenza della lanolina nell'Inci del rossetto, che è un grasso di derivazione animale. Ma a me non disturba) .
Inci rossetto:
Intense Crush: Ricinus Communis Seed Oil, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Candelilla CeraLanolin, Isoamyl Laurate, Caprylic/Capric Triglyceride, Cera Alba, Copernicia Cerifera Cera, Mica, Maltodextrin, Tocopherol, Helianthus Annuus Seed Oil, Ascorbyl PalmitateRosmarinus Officinalis Leaf Extract, Tin Oxide [+/- Ci 77891 (Titanium Dioxide), Ci 77491 (Iron Oxide), Ci 77499 (Iron Oxide), Ci 75470 (Carmine), Ci 77492 (Iron Oxide)]
INCI lipgloss:
Bitten Pink: Ricinus Communis Seed Oil, Oleic/Linoleic/Linolenic Polyglycerides, Sorbitan Olivate, Cera Alba,Simmondsia Chinensis Seed Oil, Mica, Aroma, Copernicia Cerifera CeraCandelilla Cera, Tocopherol [+/- Ci 77891 (Titanium Dioxide), Ci 77491 (Iron Oxide), Ci 77492 (Iron Oxide), Ci 75470 (Carmine), Ci 77742 (Manganese Violet)]
Il prodotto addosso è assolutamente confortevole, e si sente che ripara e nutre le labbra, cosa molto utile ora che arrivano i freddi.
Io personalmente non sono soddisfattissima delle tonalità che ho scelto, ma perchè acquistando on line c'è sempre il problema della resa colore fedele, che dipende dalle varie schede colore di pc e palmari: inoltre, a causa del mio colore di labbra, anche Intense Crush che negli swatch vedevo più come un corallo-pesca, addosso a me è un pesca chiaro chiaro. Ma non brutto, assolutamente.
Inoltre nota di merito quanto alla durata: se il gloss, come intuibile, non dura tanto (ma in compenso è idratante e luminosissimo, affatto appiccicoso), il rossetto mi ha stupito per la saturazione del colore e la sua durata! Davvero notevole, se si pensa che è morbido e cremoso e non secca. Dura diverse ore perfettamente inalterato.
Inoltre la distribuzione sulle labbra è facile e l'effetto cosmetico molto buono: non si deposita nelle fessurine nè migra fuori dal contorno labbra (e l'ho testato da solo, senza basi nè matite labbra).
Quindi due prodotti che promuovo senz'altro, e che reputo ottimi: performanti dal punto di vista cosmetico e della cura delle labbra, e ottimi come inci.
Voto: 8

mercoledì 1 ottobre 2014

Khadi Olio amla e olio rivitalizzante: non per me!



Vi parlo di due prodotti che ho provato, ma anche subito regalato dopo qualche tentativo infruttuoso di utilizzo.
Sono i famosi olii per capelli di Khadi, l'olio all'amla e l'olio rivitalizzante. 
Li ho acquistati un paio di mesi fa da Ecco-Verde per circa 14 € l'uno.
Contengono ciascuno  210 ml di prodotto, e ne basta molto poco per ciascun utilizzo - quantomeno per me che ho un carrè alle orecchie - dunque quanto al prezzo nulla da dire, soprattutto considerando l'inci assolutamente impeccabile di ciascuno.
inci olio all'amla:
Helianthus Annuus (Sunflower Oil) · Emblica Officinalis (Amla) · Eclipta Alba (Bringaraj) · Bacopa monniera (Brahmi) · Cyperus rotundus (Nagarmootha) · Symplocos racemosa (Lodhra) · Ocimum sanctum (Tulsi) · Azadirachta indica (Neem) · Sesamum indicum (Sesame) · Cinnamomum camphora (Camphor) · Lawsonia inermis (Henna) · Prunus Amygdalus Dulcis (Almond Oil) · Tocopherol (Vitamin E)
Inci olio rivitalizzante:
Sesamum Indicum oil (Sesamöl) • Cocos Nucifera oil (Kokosnußöl) • Ricinus Communis oil (Castoröl) • Eclipta Alba (Bringaraj) • Bacopa Monniera (Brahmi) • Sida cordifolia (Bala) • Butea Monosperma (Palasa) • Trigonella Foenum Greacum (Bockshornklee) • Abrus precatorios (Gunja) • Emblica officinalis •Citrullus Colocynthis (Indrayan) •Rosmarinus Officinalis (Rosmarin) • Daucus Carota oil (Karottenöl) • Tocopherol • Cinamomum Camphora (Kampfer) • Onosma Hispidum (Ratanjot)

Il primo, quello all'amla, è mirato a promuovere volume, lucentezza, crescita e prevenire l'incanutimento. Il secondo ha più una funzione idratante e pro-circolazione sul cuoio capelluto. Alla fine però come si vede confrontando gli inci, vi sono molti ingredienti in comune. Tutti validi, di per se.
E come vi ho già scritto, amo alla follia lo shampoo all'amla della stessa Casa.
opinione: 
Ebbene: questi olii non vanno bene per me. Non mi ci sono trovata affatto.
Li ho provati in tutti i modi: a capello asciutto come impacco pre-shampoo, come impacco a capelli inumiditi. Per 20 minuti e anche per tutta la notte. Nulla. Il risultato sono capelli appesantiti e secchissimi. Mettendone pochissimo e mettendone molto. Solo sulle lunghezze, o solo sul cuoio capelluto,e su lunghezze e pelle. 
Tenete conto che  ho capelli fini fini e secchi secchi.
Ma niente da fare. Non c'è stato verso di ricavarne un minimo miglioramento, ed anzi i capelli nel mio caso erano decisamente peggio dopo averli usati.
Ritengo che siano prodotti molto buoni, come altri di Khadi che uso da qualche anno, ma evidentemente non vanno bene per il mio tipo di capello. E me ne dispiace molto, perchè li ho sempre visti recensiti benissimo (che è poi il motivo per cui mi sono indotta ad acquistarli).
Quindi, la mia recensione è negativa.
voto: 5

venerdì 26 settembre 2014

Deodoranti bio super efficaci: Eos Deofiori e Bema Bio-Ipnosi



Il deodorante è stato l'ultimo prodotto bio cui sono passata: passo tante ore fuori casa (dalle 7 del mattino fino a tarda sera) e sono spesso in giro di corsa, camminando molto per Venezia e per uffici, in mezzo alla gente, per cui temevo molto di trovarmi a disagio perchè il deodorante mi lasciava magari in asso a metà giornata.
Ma ho vinto le resistenze e ho provato questi due che vi mostro, e di cui sono entusiasta: Eos Deofiori e Bema Bio Ipnosi, versione roll on (esiste anche vapo).

Inci Eos:
 Alcohol denat., aqua, polyglyceryl-4-capratel, triethyl citrate, Aloe barbadensis gel, Melaleuca alternifolia oil, parfum, ethylhexylglycerin, tocopheryl acetate, styrax benzoin extract, (limonene, linalool, citronellol, hydroxycitronellal, butylphenyl methylpropional, hydroxyisohexyl 3-cyclohexene carboxaldehyde, alpha-isomethylionone). 

Inci Bema:
Rosa Damascena* Distilled Flower Water, Citrus Aurantium Amara* (Bitterorange) Flower Water, Potassium Alum, Decyl Glucoside, Polyglyceryl-2 Dipolyhydroxystearate, Aloe Barbadensis* Extract, Xanthan Gum, Sodium Dehydroacetate, Profumo / Fragrance, Benzyl Alcohol, Potassium Sorbate, Sodim Benzoate.
* da Agricoltura Biologica.
Il primo (la marca è prodotta tra l'altro nel trevigiano, dove vivo) l'ho acquistato in erboristeria per 8 €, però lo trovate in molti ecommerce; l'altro da Amicidinatura per una somma analoga.
Tali deodoranti mi hanno completamente conquistata.
Tenete conto che lo uso al mattino prestissimo (faccio la doccia al mattino) e fino a sera, nonostante le corse ecc, sono ancora perfettamente pulita e deodorata.
Addirittura, ora che non fa più caldissimo, siccome corro alle 5 del mattino (10 km, dunque fidatevi che sudo tantissimo) ho potuto verificare che dal mattino precedente, dunque dopo davvero tante ore e nonostante la corsa, i deodoranti in questione tengono benissimo!
Per entrambi il profumo è assolutamente delicato ed appena percettibile solo se annusate da vicino, non confligge coll'eventuale profumo od essenza che usate abitualmente.
L'unica accortezza è lasciarli evaporare-asciugare qualche secondo prima di rivestirsi, perchè altrimenti gli abiti li asporterebbero dalla sede dove debbono invece rimanere.
Comunque sono confortevoli e piacevoli da usare.
Inoltre, devo dire che nonostante mi depili a rasoio, nemmeno l'alcohool contenuto nell'inci del deo Eos mi ha dato fastidio, non so come mai (diverso tipo di alcohool rispetto a quello utilizzato in altri deodoranti da supermercato,l'alcohool dei quali mi da invece fastidio eccome? oppure le altre componenti lo tamponano bene, non so)
Infine, Eos è stato scelto anche dalla mia bimba - 10 anni, che comincia a puzzicchiare...- ed anche lei riferisce assoluta tollerabiltà (ha ovviamente pelle ancora delicatissima, da bimba)
Insomma, sono molto molto soddisfatta e volevo condividere con voi queste scoperte
Voto: 10 +