venerdì 2 gennaio 2015

Mascara They're real Benefit.....bocciato!

  


Vi parlo oggi di questo mascara che mi son fatta rifilare da una delle bravissime commesse di un Sephora, che hanno la dote di riuscire a farmi acquistare anche se non intendevo, o farmi prendere un prodotto più caro di quello che avevo intenzione di comprare quando sono entrata.
Innazitutto, la casa (Benefit) la conoscete certamente, americana e gettonatissima.
Io avevo qualche altro prodotto loro, ed esattamente il Bronzer Dallas, nonchè il fondotinta in polvere Hallo Flawless, eccoli
 e la cipria Porefessional Zero Shine di cui vi ho parlato qui.
Il fondo l'ho buttato dopo due o tre utilizzi: assolutamente innaturale e mascherone, e effetto biacca in faccia (gessoso insomma), mentre il bronzer lo uso perchè anche se poco scrivente, è carino e lascia un effetto naturale.
Sono tutti prodotti di fascia medio/alta, che si caratterizzano per il packaging retro e ricercato.
Gli inci sono tradizionali, e certo non eco, ma ogni tanto faccio un'eccezione (soprattutto sul mascara devo dire).
Insomma, il They're Real: € 26 per 8 grammi di prodotto.
Risulta il più venduto e bla bla, un mezzo miracolo.....e niente, li ho "usciti", come si dice.
Ma non mi piace granchè, e certo molto meno di tanti altri - bio inclusi - che ho provato.
Lo scovolino mi aveva convinta: è di quelli in elastomero, che in teoria dovrebbero pettinare bene le ciglia.

Il colore è un bel nero intenso. L'impasto sembra anche molto fluido.
Ma purtroppo, è difficile da lavorare e asciuga velocissimamente. Inoltre, se si tenta di applicare passate ulteriori, incolla ed appiccica le ciglia con un bruttissimo effetto, che vi esemplifico qui sotto:

Invece io sono abituata a dare almeno un paio di passate. Inoltre, indurisce tantissimo le ciglia, e nemmeno questo a mio avviso è un effetto apprezzabile.
Infine, non curva affatto le ciglia, non  allunga nè volumizza.
Trucca, questo si, e le intensifica molto per via del colore. Ma per 27 euro, io pretendo di più.
Sulla stessa fascia di prezzo, ad es, il mascara  di Chanel Inimitable è 10 volte meglio, mentre tra i bio sono molto meglio Neve e Avril che vi ho recensito qui.
Morale della favola: anche qui, risparmiate pure i soldini, o non rammaricatevi se eccede il vostro budget per il mascara!
Voto: 5

2 commenti:

  1. In effetti non sempre i brand più quotati presentano cosmetici all'altezza delle aspettative... proprio come è successo a me con UD...
    Sai che invece ho apprezzato tantissimo il mascara di So'Bio Etic? Volumizza bene, non appiccica le ciglia e costa cica 12 euro!!! Tu lo hai provato?

    RispondiElimina
  2. ecco, no: quello mi manca e lo proverò senz'altro. Ma vedevo che quello di Avril, di cui pure mi piace tantissimo l'effetto e che ha composizione molto similare, tende un po' a colare con l'umidità dell'autunno (mantre Neve ad es regge molto di più) dunque per l'inverno mi ero orientata sul chimico poichè devo stare fuori casa e spesso all'aperto dall'alba a sera tardi. Grazie della dritta!

    RispondiElimina